Ci sentiamo...protetti in caso di calamità?

Aggiornamento: 20 ott


Ricordi le grandi nevicate del 2015 e del 2017 sul nostro territorio? Ricordi anche il black out elettrico che ci lasciò al buio e senza comunicazioni per alcuni giorni? Se abiti in questo territorio da diversi anni, certamente non lo hai dimenticato!

Ora ti proponiamo una soluzione che permetta al nostro gruppo di volontari della Protezione Civile di poter comunicare via radio anche in caso di calamità e conuna autonomia di almeno 3 giorni rispetto a un' eventuale black out elettrico



IL PROGETTO Il nostro territorio è montagnoso e le comunicazioni spesso lasciano a desiderare. Forse ti ricorderai le intense nevicate del 2015 e del 2017 che hanno provocato un blackout elettrico compromettendo quasi completamente la possibilità di comunicare, in condizioni di emergenza, alle squadre d'intervento perché non c'era un sistema radio adeguato e con sufficiente autonomia. Per risolvere questa difficoltà la nostra Associazione vuole dotarsi di un impianto radio che abbia un ripetitore sulla cima di un rilievo montagnoso che domina il territorio (Montevenere), dal quale tutte le ricetrasmittenti possano collegarsi per comunicare tra loro. Il ripetitore di Montevenere ci consentirà di avere un costante collegamento con i sistemi radio delle altre associazioni e della protezione civile. Ma non è tutto! L'impianto sarà dotato dei dispositivi necessari ad avere un'autonomia di almeno tre giorni anche in situazione di black-out e con una integrale copertura del territorio. Con il tuo sostegno potremo intervenire sempre e nel migliore dei modi. Il sistema comprende anche una dozzina di apparecchi radio a disposizione della nostra associazione. Il Comune acquisterà (a proprie spese) radio compatibili con il sistema per garantire anche la dotazione del Centro Operativo Comunale che, in caso di emergenza, è il luogo dove si coordinano gli interventi. E a completare il progetto verrà organizzato anche un corso di formazione sull'utilizzo delle radio. Il nostro obiettivo è quello di rendere pienamente funzionante e disponibile l'impianto entro il 30 novembre prossimo. Questo deve essere anche un TUO OBIETTIVO perché avere una protezione civile efficiente è anche una priorità di sicurezza per tutti noi. Ti va di darci una mano? COME UTILIZZEREMO I FONDI RACCOLTI Per acquistare ed installare tutto ci occorrono circa 5.500 euro che non abbiamo. Ci occorre quindi il tuo aiuto: tu sei pronto a fare la tua parte? Pensi che investire nella tua sicurezza ed in quella dei tuoi familiari sia un'azione necessaria oltre che meritevole? Se così la risposta è sì, fai una donazione e passa parola!! Se raccoglieremo secondo l'obiettivo partiremo con il progetto e lo porteremo a termine entro il 30 novembre prossimo. Questi soldi li raccoglieremo rendicontandoti di ogni centesimo speso e li potrai anche detrarre dalla tua dichiarazione dei redditi. I costi si possono così dividere: Costo del ripetitore da installare nel traliccio Lepida di Montevenere€ 4.500,00Costo dei dispostivi mobili e veicolari € 1.000,00 TOTALE € 5.500,00 Sarai così lungimirante da spendere anche pochi euro in questo progetto? Allora ti meriti un premio! Scegli la ricompensa che preferisci e diventa protagonista anche tu! Dona ora e ci sentiremo...protetti!

21 visualizzazioni0 commenti

Campagna di raccolta fondi andata a buon fine.
Attività in corso per acquisto materiali e ins
tallazione impianto.
Obiettivo: sistema funzionante entro fine 202
2